La fattoria Neolitica

 

Questo percorso è indicato per classi con ragazzi che vogliono fare un salto nel passato nel periodo in cui nacque l'agricoltura e vivere una giornata nella nostra Fattoria Neolitica.

Al mattino tutti insieme ( max 60 ragazzi) nell'aula presentiamo l'azienda. Visione degli attrezzi che abbiamo costruito come quelli in uso nel neolitico, i ragazzi possono toccare le corna di cervo, daino, capriolo, toro, la selce e le pelli di animali, si mostrano le terre che si usavano per dipingere , strumenti musicali, riproduzione di vasi realizzati da Orietta come quelli in uso nel Neolitico.  Merenda all'ombra dell'acero (portata dai ragazzi) perchè poi non c'è tempo per fermarsi  poi dividiamo  i ragazzi in gruppetti da tre che a rotazione svolgono le attività nella fattoria neolitica. Inviamo a scuola prima della visita un fascicoletto per ogni bambino con curiosità, informazioni e giochi sul neolitico. Tutto il percorso  è al coperto. 

NOVITA':  le classi che scelgono la giornata intera, nel pomeriggio, oltre alla visita all'azienda possono  scegliere nel pomeriggio: il LABORATORIO DELL'ARGILLA: Creazioni di vasetti, ciotole piatti in uso nel neolitico con la tecnica del colombino e di una tavoletta con incisioni, oppure LA MERENDA NEOLITICA: a base di miele e frutta secca che ogni ragazzo preparerà con le proprie mani.

(Percorso consigliato per la  Scuola Primaria)

 

 

Gli uomini smisero di cacciare per alimentarsi.....

 

ed iniziarono ad allevare gli animali...

Queste sono le attività proposte:                 i ragazzi...........

......macinano il grano sulla pietra......

 

.......anche la cagnolina Nina è interessata......

.....costruiscono capanne....

 

...........tirano con l'arco...........

...cercando di centrare le sagome degli animali.....

...cuociono la carne sul fuoco (salsiccia di pollo che mangiano col pane)......

 

 a

 

 

 

 

......usano i telai verticali...........

....... ricompongono gli scheletri ..........

 

.....trasportano i massi sui rulli

rendendosi conto che è molto faticoso.....

.

 

........come gli archeologi scavano..........

 

........e fanno macabre scoperte :

ecco come erano

sepolti i primi agricoltori!

 

 

........usano   trapani a volano per praticare

fori sulla pietra

 

.....eseguono frottage su incisioni rupestri.

Se rimane del tempo possibilità di guardare insieme un filmato che si ambienta in una fattoria neolitica e mostra dal vero come costruire vasi, cacciare, pescare, realizzare utensili, raccogliere cibo, tessere ecc.....

Ecco alcuni utensili da noi costruiti che erano in uso nel neolitico:
 


I materiali usati sono: pelle cuoio, legno

 e ossa di animali
 

Ago d'osso, involucro di pelle dove mettere la carne da cuocere in acqua. Collane con ciondoli di ossa.

 Chiodi in legno per tendere le pelli, laccio per catturare gli animali


 


 

Frecce

Materiali usati: legno, aghi d'istrice, penne e corda.


 

Particolare della parte anteriore della freccia

Particolare della parte posteriore della freccia

 

Il cosiddetto “ladro di miele”, immagine in ocra rossa da Castellon (Spagna), VIII millennio a.C., vi si osserva un uomo, munito di un cesto, intento a raccogliere miele da un alveare posto sulla sommità di un albero.